Politica in materia di remunerazione: consultazione

Signori Azionisti,

ai sensi del combinato disposto dall’art. 123-ter comma 6 e comma 3 del Testo Unico della Finanza, Vi abbiamo convocato anche per sottoporre al Vostro voto consultivo la prima sezione della Relazione sulle Remunerazioni di seguito riportata che illustra la politica Pire lli in materia di remunerazione dei componenti degli organi di amministrazione, dei Direttori Generali, dei Dirigenti con responsabilità strategica, dei Senior Manager e degli Executive di Pirelli.

In proposito, Vi ricordiamo che già lo scorso anno – pure in assenza di un obbligo in tal senso - era stata già sottoposta al Vostro voto la Politica per le Remunerazioni.

La nuova Politica sottoposta quest’anno al Vostro voto è stata elaborata basandosi sull’esperienza applicativa della Politica dello scorso anno e pertanto ne è stata affinata la struttura e arricchito il contenuto, trasferendovi in larga misura elementi in precedenza contenuti nei criteri applicativi, al fine di consentire una piena comprensione del legame esistente tra struttura della remunerazione del management e creazione di valore nel medio/lungo periodo. La nuova Politica tiene inoltre conto delle recenti prescrizioni regolamentari adottate dalla Consob con delibera n. 18049 del 23 dicembre 2011 nonché dell’adozione di un nuovo Piano Long Term Incentive. Pire lli, infatti, ha deciso di chiudere il Piano in essere per il triennio 2011/2013 proponendone uno nuovo per il triennio 2012/2014 in linea con il Piano industriale di tale triennio.

Con l’occasione, si è proceduto a una rimodulazione dei compensi degli amministratori investiti di particolari cariche e segnatamente del Presidente e Amministratore Delegato nei termini che verranno di seguito illustrati. Infine, sono stati inseriti nel nuovo Piano Long Term Incentive anche obiettivi di natura non finanziaria, in linea con le Raccomandazioni della Commissione Europea.

Così come previsto dall’art. 123-ter del TUF, la Relazione sulle Remunerazioni che Vi sottoponiamo è articolata in due distinte sezioni:

  1. la prima sezione illustra:
    • la Politica Pirelli in materia di remunerazione dei componenti degli Amministratori, dei Direttori Generali e dei Dirigenti con responsabilità strategica nonché più in generale la Politica Pire lli in materia di remunerazione dell’intero management;
    • le procedure utilizzate per l’adozione e l’attuazione di tale Politica.
  2. la seconda sezione, nominativamente per i componenti degli organi di amministrazione e di controllo, i Direttori Generali nonché, in via di autodisciplina non ricorrendone i presupposti previsti dal Regolamento Consob, per i Dirigenti con responsabilità strategica:
    • fornisce un’adeguata rappresentazione di ciascuna delle voci che compongono la remunerazione, compresi i trattamenti previsti in caso di cessazione dalla carica o di risoluzione del rapporto di lavoro, evidenziandone la coerenza con la Politica approvata nell’esercizio precedente;
    • dà conto dei compensi corrisposti nell’esercizio 2011 a qualsiasi titolo e in qualsiasi forma dalla Società e da società controllate o collegate, segnalando le eventuali componenti dei suddetti compensi che sono riferibili ad attività svolte in esercizi precedenti a quello di riferimento ed evidenziando, altresì, i compensi da corrispondere in uno o più esercizi successivi a fronte dell’attività svolta nell’esercizio di riferimento, eventualmente indicando un valore di stima per le componenti non oggettivamente quantificabili nell’esercizio di riferimento.

Così come previsto dal Testo Unico della Finanza Vi chiediamo di esprime il Vostro voto consultivo sulla parte della Relazione di cui alla prima sezione.