28. STRUMENTI FINANZIARI DERIVATI

La voce comprende la valutazione a fair value degli strumenti derivati in essere al 31 dicembre 2011. Il dettaglio è il seguente:

(in migliaia di euro)
  
31/12/2011 31/12/2010
Attività correnti Passività correnti Attività correnti Passività correnti
NON IN HEDGE ACCOUNTING    
Derivati su cambi - posizioni commerciali 46.161 (45.036) 32.538 (37.086)
Derivati su cambi - inclusi in posizione finanziaria netta 16.120 (6.138) 915 (4.810)
Derivati su tassi di interesse  - (621) - -
 
IN HEDGE ACCOUNTING
    
- cash flow hedge:    
Derivati su cambi - posizioni commerciali - - 1.706 -
Derivati su tassi di interesse - (42.288) - (28.018)
Altri derivati  - (9.829) - -
- fair value hedge    
Derivati su tassi di interesse - inclusi in posizione finanziaria netta 4.142 - - -
Altri derivati 3.923 - - -
  70.346 (103.912) 35.159 (69.914)
- Totale derivati inclusi in posizione finanziaria netta 20.262 (6.138) 915 (4.810)

 

Strumenti finanziari derivati non in hedge accounting

Il valore dei derivati su cambi corrisponde alla valutazione a fair value di acquisti/vendite di valuta a termine in essere alla data di chiusura del periodo. Si tratta di operazioni di copertura di transazioni commerciali e finanziarie del gruppo per le quali non è stata adottata l’opzione dell’hedge accounting. Il fair value è determinato usando il tasso di cambio a termine alla data di bilancio.

Il valore dei derivati su tassi di interesse, rilevati fra le passività correnti per euro 621 migliaia, corrisponde alla valutazione a fair value degli interest rate swap plain vanilla” su un nozionale di euro 375 milioni con scadenza febbraio 2012, stipulati inizialmente come protezione contro il rialzo dei tassi di interesse associato alla linea sindacata revolving a tasso variabile di euro 675 milioni sottoscritta a febbraio 2007 da Pirelli Tyre S.p.A. e Pirelli International Limited e in previsione di nuovi finanziamenti a tasso variabile con caratteristiche similari in sostituzione della linea sindacata alla scadenza, per i quali era stato attivato l’hedge accounting.

A seguito dell’emissione del prestito obbligazionario a tasso fisso per euro 500 milioni nel febbraio 2011 e al contestuale rimborso della quota utilizzata della suddetta linea sindacata per euro 380 milioni, in data 28 febbraio 2011 l’hedge accounting è stato interrotto in relazione a tutti i derivati in essere in quanto non sussistevano più le condizioni previste dallo IAS 39. Al 31 dicembre 2010 la valutazione a fair value di tali derivati era negativa per euro 6.340 migliaia ed era inclusa nella valutazione dei derivati su tassi in cash flow hedge (pari a euro 28.018 migliaia totali). A partire dalla data in cui l’hedge accounting è stato interrotto, la variazione di fair value, positiva per euro 3.474, è stata rilevata a conto economico. La riserva di cash flow hedge cumulata alla data dell’interruzione dell’hedge accounting, negativa per euro 4.095 migliaia, è stata congelata e viene riversata a conto economico nel periodo in cui la transazione futura impatta il conto economico. L’importo riclassificato a conto economico nel periodo è stato complessivamente negativo per euro 3.587 migliaia.

Strumenti finanziari derivati in hedge accounting

Cash flow hedge

Il valore dei derivati su tassi di interesse, rilevati fra le passività correnti per euro 42.288 migliaia, corrisponde principalmente a:

  • per euro 613 migliaia alla valutazione a fair value di 4 interest rate swap “plain vanilla” su un nozionale di euro 100 milioni, che prevedono il pagamento di un tasso di interesse fisso medio del 1,338% su base trimestrale e l’incasso di un tasso variabile EURIBOR 3 mesi su base trimestrale con la stessa periodicità del pagamento del coupon sul finanziamento. Tali derivati sono stati infatti stipulati come protezione contro il rialzo dei tassi di interesse associato ad un finanziamento a tasso variabile EURIBOR 3 mesi con spread di 0,328% di euro 100 milioni, erogato dalla Banca Europea per gli Investimenti (BEI) a favore di Pirelli Tyre S.p.A. per progetti di ricerca e sviluppo. L’importo rilevato a patrimonio netto nel periodo è pari a euro 613 migliaia;
  • per euro 41.567 migliaia alla valutazione a fair value di 12 interest rate swap “plain vanilla” su un nozionale di euro 575 milioni forward start con avvio febbraio 2012 e scadenza febbraio 2015, che prevedono il pagamento di un tasso di interesse fisso medio del 3,384% su base annuale e l’incasso di un tasso variabile EURIBOR 1 mese su base mensile. Tali derivati erano stati inizialmente stipulati come protezione contro il rialzo dei tassi di interesse associato alla linea sindacata revolving a tasso variabile di euro 675 milioni sottoscritta a febbraio 2007 da Pirelli Tyre S.p.A. e Pirelli International Limited o in previsione di nuovi finanziamenti a tasso variabile con caratteristiche similari in sostituzione della linea sindacata alla scadenza, per i quali era stato attivato l’hedge accounting. Al 31 dicembre 2010 la valutazione a fair value di tali derivati era negativa per euro 21.678 migliaia A seguito dell’emissione del prestito obbligazionario a tasso fisso per euro 500 milioni nel febbraio 2011 e al contestuale rimborso della quota utilizzata della suddetta linea sindacata per euro 380 milioni, in data 28 febbraio 2011 l’hedge accounting è stato interrotto in relazione a tutti i derivati in essere in quanto non sussistevano più le condizioni previste dallo IAS 39.
    In data 1° luglio 2011 su tali derivati è stato riattivato l’hedge accounting in base alle nuove previsioni di indebitamento a tasso variabile incluse nel piano triennale 2011 – 2014.
    La variazione di fair value tra la data di interruzione dell’hedge accounting e la data di ridesignazione, negativa per a euro 2.341 migliaia, è stata imputata a conto economico. La riserva di cash flow hedge cumulata alla data dell’interruzione dell’hedge accounting, negativa per euro 14.291 migliaia, è stata congelata e verrà riversata a conto economico a partire da febbraio 2012 fino a febbraio 2015, ossia nel periodo in cui la transazione futura impatterà il conto economico.
    L’importo rilevato a patrimonio netto nel periodo relativamente alla parte efficace è negativo per euro 24.646 migliaia, mentre la parte rilevata a conto economico relativamente alla parte inefficace è negativa per euro 288 migliaia.

Il valore degli altri derivati (passività correnti per euro 9.829 migliaia) sono relativi alla valutazione a fair value di contratti future acquistati su gomma naturale. L’obiettivo di tale copertura, attivata a partire da maggio 2011, è quello di limitare l’esposizione agli effetti economici derivanti da una variazione dei prezzi della gomma naturale e quindi stabilizzare il costo di approvvigionamento futuro a valere su una parte limitata del totale fabbisogno previsto nel periodo maggio 2011 – giugno 2012. L’importo netto che è stato rilevato nel patrimonio netto nel periodo è negativo per euro 13.791 migliaia, di cui euro 18.130 migliaia per perdite rilevate a patrimonio netto nel periodo ed euro 4.339 migliaia per la riclassifica a conto economico, a rettifica degli acquisti di gomma naturale, di perdite precedentemente rilevate a patrimonio netto e relativi ad acquisti avvenuti nell’esercizio.

Fair value hedge

Il valore dei derivati su tassi di interesse (attività correnti per euro 4.142 migliaia) corrisponde alla valutazione a fair value di 5 interest rate swap su un nozionale di euro 125 milioni, stipulati al fine di coprirsi dal rischio di variazioni di fair value di una parte del prestito obbligazionario a tasso fisso emesso da Pirelli & C. S.p.A. nel febbraio 2011 per euro 500 milioni (si veda nota 25 “Debiti verso banche ed altri finanziatori”). Tali derivati prevedono l’incasso di un tasso fisso del 5,125% su base annuale con la stessa periodicità del pagamento della cedola sul prestito obbligazionario anche’essa pari a 5,125% e il pagamento di un tasso variabile EURIBOR 6 mesi con uno spread medio del 2,38%. Con riferimento a tali strumenti derivati è stato adottato l’hedge accounting del tipo fair value hedge, in base al quale la variazione positiva di fair value dello strumento derivato è rilevata a conto economico e risulta compensata da una perdita sul prestito obbligazionario attribuibile al rischio coperto di pari importo, rilevata a conto economico negli oneri finanziari e che ha rettificato il valore contabile del prestito obbligazionario (“basis adjustment”).

Il valore degli altri derivati (attività correnti per euro 3.923 migliaia) è relativo alla valutazione a fair value dell’opzione put detenuta da Pirelli & C. S.p.A. sulle azioni Advanced Digital Broadcast Holdings S.A., classificate tra le attività finanziarie available for sale, a protezione dal rischio di ribasso del valore di mercato delle azioni detenute. Con riferimento a tali strumenti derivati è stato adottato l’hedge accounting del tipo fair value hedge , in base al quale la variazione positiva di fair value dello strumento derivato (pari a euro 3.923 migliaia) è rilevata a conto economico e compensa la valutazione a fair value negativa delle attività finanziarie available for sale (pari a euro 3.917 migliaia) rilevata a conto economico per la parte attribuibile al rischio coperto. Si veda anche nota 35.3 “Perdita su partecipazioni”.