24. FONDI DEL PERSONALE

La voce comprende:

(in migliaia di euro)
 
31/12/2011 31/12/2010
Fondi pensione:    
- finanziati 266.404 216.762
- non finanziati 85.014 85.819
TFR (società italiane) 40.484 44.470
Piani di assistenza medica 21.270 19.768
Altri benefici 68.564 114.905
 
481.736 481.724

 

Fondi pensione

Nella tabella seguente si riporta la composizione dei fondi pensione al 31 dicembre 2011:

(in migliaia di euro)
 
 
31/12/2011
Germania Totale fondi
pensione non finanziati
USA UK Altri paesi Totale fondi
pensione finanziati
Fondi finanziati            
Valore attuale delle passività finanziate     146.441 925.581 3.586 1.075.608
Fair value delle attività a servizio del piano     (85.788) (720.465) (2.951) (809.204)
Fondi non finanziati            
Valore attuale delle passività non finanziate ("unfunded") 85.014 85.014        
Passività nette in bilancio 85.014 85.014 60.653 205.116 635 266.404
di cui:            
- Tyre 85.014 85.014 60.653 121.003 635 182.291
- Altre attività       84.113   84.113

 

Nella tabella seguente si riporta la composizione dei fondi pensione al 31 dicembre 2010:

(in migliaia di euro)
 
 
31/12/2010
Germania Totale fondi
pensione non finanziati
USA UK Altri paesi Totale fondi
pensione finanziati
Fondi finanziati            
Valore attuale delle passività finanziate     133.851 868.573 3.351 1.005.775
Fair value delle attività a servizio del piano     (81.878) (704.434) (2.701) (789.013)
Fondi non finanziati            
Valore attuale delle passività non finanziate ("unfunded") 85.819 85.819        
Passività nette in bilancio 85.819 85.819 51.973 164.139 650 216.762
di cui:            
- Tyre 85.819 85.819 51.973 90.641 650 143.264
- Altre attività       73.498   73.498

 

Le caratteristiche dei principali fondi pensione in essere al 31 dicembre 2011 sono le seguenti:

  • Germania – Settore Tyre: si tratta di un piano a benefici definiti non finanziato e basato sull’ultima retribuzione. Garantisce una pensione addizionale a quella statale. Il piano è stato chiuso nell’ottobre del 1982; conseguentemente i partecipanti al piano sono dipendenti assunti anteriormente a tale data;
  • USA – Settore Tyre: si tratta di un piano a benefici definiti finanziato e basato sull’ultima retribuzione. Garantisce una pensione addizionale a quella statale ed è amministrato da un Trust. Il piano è stato chiuso nel 2001 e congelato nel 2003 per quei dipendenti che sono passati a uno schema a contributi definiti. I partecipanti al piano sono tutti non attivi;
  • UK: si tratta di piani a benefici definiti finanziati e basati sull’ultima retribuzione. Garantiscono una pensione addizionale a quella statale e sono amministrati all’interno di Trust. I piani sono stati chiusi nel 2001. Il piano del settore Tyre è stato congelato nel corso del 2010 per i dipendenti assunti prima del 2001, passati a uno schema a contributi definiti. Il piano in carico alla consociata Pirelli UK Ltd, che include i dipendenti del settore Cavi e Sistemi ceduto nel 2005, era già stato congelato nel 2005 in occasione della cessione.

I movimenti dell’esercizio del valore attuale delle passività per fondi pensione (finanziati e non finanziati) sono i seguenti:

MOVIMENTI VALORE ATTUALE FONDI PENSIONE
(in migliaia di euro)
 
31/12/2011 31/12/2010
Valore iniziale 1.091.594 1.000.797
Differenze da conversione 33.114 34.245
Attività operative cessate   (8.142)
Movimenti transitati da conto economico:    
- costo relativo alle prestazioni di lavoro corrente 1.006 2.128
- costo per interessi 55.869 56.820
- riduzioni / estinzioni (curtailment) - (1.049)
(Utili)/perdite attuariali riconosciute nel Patrimonio netto 35.024 60.478
Contribuzioni del lavoratore 26 317
Benefici pagati (55.752) (53.442)
Altro (259) (558)
Valore Finale 1.160.622 1.091.594

 

I movimenti dell’esercizio del fair value delle attività a servizio dei fondi pensione sono i seguenti:

MOVIMENTI FV ATTIVITÀ A SERVIZIO dei FONDI PENSIONE
(in migliaia di euro)
  
31/12/2011 31/12/2010
Valore iniziale (789.013) (686.119)
Differenze da conversione (26.346) (25.116)
Movimenti transitati da conto economico:    
- rendimento atteso delle attività a servizio del piano (51.302) (48.864)
(Utili)/perdite attuariali riconosciute nel patrimonio netto 44.667 (39.665)
Contribuzioni del datore di lavoro (36.737) (22.829)
Contribuzioni del lavoratore (26) (13.916)
Benefici pagati 49.294 46.937
Altro 259 559
Valore Finale (809.204) (789.013)

 

Le assunzioni utilizzate per determinare il rendimento atteso delle attività a servizio dei fondi pensione sono basate sui rendimenti attesi delle attività sottostanti (azioni, obbligazioni e depositi); il rendimento atteso è derivato dalla media generale dei rendimenti attesi dalle attività per ogni classe di investimento separatamente identificata, con riferimento a una composizione dell’attività effettiva oppure obiettivo.

Il rendimento atteso di ciascuna classe di investimento è derivato dai rendimenti di mercato disponibili alla data di bilancio. In particolare, il rendimento atteso delle azioni è derivato da un tasso di rendimento risk free con l’aggiunta di un adeguato premio per il rischio.

Nella tabella che segue si riporta la composizione delle attività a servizio dei fondi pensione finanziati:

COMPOSIZIONE ATTIVITÀ A SERVIZIO DEI FONDI PENSIONE FINANZIATI
(in %)
  31/12/2011 31/12/2010
UK USA Altri paesi UK USA Altri paesi
Azioni 10% 70% - 63% 70% -
Obbligazioni 14% 25% - 27% 25% -
Depositi 19% - - 2% - -
Fondi bilanciati 56% - - - - -
Altro 1% 5% 100% 8% 5% 100%
 
100% 100% 100% 100% 100% 100%

 

In UK è stata modificata la strategia di investimento attraverso l’adozione di un nuovo modello di governance, il Fiduciary Management, volto a garantire più elevati standard di professionalità e velocità di reazione alle dinamiche dei mercati finanziari, all’interno di un mandato che ne definisce i limiti, principalmente in termini di risk managment.

Conseguentemente è stato definito un portafoglio di strumenti mirati a replicare in maniera puntuale le dinamiche delle passività pensionistiche in termini di profilo dei relativi flussi finanziari, che ha già portato ad un abbattimento di circa 1/3 dei rischi legati ai tassi di interesse e all’inflazione. Tali rischi verranno ulteriormente ridotti con il crescere del grado di copertura degli stessi, man mano che le condizioni dei mercati finanziari lo renderanno opportuno, in un ottica di progressivo de-risking.

Il rendimento effettivo delle attività a servizio dei fondi pensione è stato il seguente:

(in migliaia di euro)
   USA UK Altri paesi Totale
Rendimento effettivo 2011 - (Utili)/perdite (2.694) (5.564) (166) (8.424)
Rendimento effettivo 2010 - (Utili)/perdite (6.961) (81.399) (290) (88.650)

 

I costi riconosciuti a conto economico relativamente ai fondi pensione sono i seguenti:

(in migliaia di euro)
   
2011 2010
Costo relativo alle prestazioni di lavoro corrente 1.006 2.128
Costo per interessi 55.869 56.820
Rendimento atteso delle attività a servizio del piano (51.302) (48.864)
Riduzioni / estinzioni (curtailment) - (1.049)
  
5.573 9.035

 

Gli ammontari rilevati in conto economico sono inclusi nella voce “Costi del Personale” (nota 32).

I contributi che ci si aspetta di versare durante l’esercizio 2012 per i fondi pensione ammontano a euro 36.232 migliaia.

 

Trattamento di fine rapporto (TFR) – società italiane

I movimenti dell’esercizio del fondo trattamento di fine rapporto sono i seguenti:

(in migliaia di euro)
  31/12/2011 31/12/2010
Valore iniziale 44.470 51.454
Attività operative cessate   (5.538)
Movimenti transitati da conto economico 2.165 2.341
Riduzioni / estinzioni (curtailment) - 371
(Utili)/perdite attuariali riconosciute nel patrimonio netto (166) 314
Liquidazioni/anticipazioni (5.690) (4.621)
Altro (295) 149
Valore Finale 40.484 44.470
di cui:    
- Tyre 34.792 34.767
- Altre attività 5.692 9.703

 

I movimenti transitati da conto economico nel 2011 sono relativi al solo costo per interesse maturato sul TFR al 31 dicembre 2010. A seguito della riforma del TFR introdotta dalla Legge Finanziaria 2007, il TFR si è trasformato infatti in un programma a contributi definiti. I movimenti transitati da conto economico sono rilevati alla voce “Costi del Personale” (nota 32).

 

Piani di assistenza medica

La composizione dei piani di assistenza medica è la seguente:

 (in migliaia di euro)  
    USA  
 Passività in bilancio al 31/12/2011   21.270
 Passività in bilancio al 31/12/2010   19.768

 

Il piano medico in essere negli Stati Uniti (Settore Tyre) copre impiegati e operai, sia attivi che pensionati.

Il piano è strutturato nelle due componenti “pre-medicare” e “post-medicare”, quest’ultima destinata a partecipanti oltre i 65 anni di età.

I contributi sono versati sia dal datore di lavoro che dai lavoratori.

I movimenti dell’esercizio delle passività riconosciute in bilancio per i piani di assistenza medica sono i seguenti:

MOVIMENTI DI ASSISTENZA MEDICA
(in migliaia di euro)
  31/12/2011 31/12/2010
Valore iniziale 19.768 17.899
Differenze da conversione 716 1.390
Movimenti transitati da conto economico:    
- costo relativo alle prestazioni di lavoro corrente 4 5
- costo per interessi 925 1.070
(Utili)/perdite attuariali riconosciute nel patrimonio netto 1.019 448
Benefici pagati (1.162) (1.044)
Valore Finale 21.270 19.768

 

L’effetto di un incremento o di una diminuzione di un punto percentuale nei tassi tendenziali presunti dei costi per assistenza medica è il seguente:

(in migliaia di euro)    
 
Aumento 1% Diminuzione 1%
 
31/12/2011 31/12/2010 31/12/2011 31/12/2010
Effetto sul costo delle prestazioni di lavoro corrente e sul costo per interessi 33 38 (32) (36)
Effetto sulla passività riconosciuta in bilancio 765 711 (742) (692)

 

I costi riconosciuti a conto economico relativamente ai piani di assistenza medica sono i seguenti:

 (in migliaia di euro)  
   20112010
Costo relativo alle prestazioni di lavoro corrente   4 5
Costo per interessi   925 1.070
   929 1.075

 

Gli ammontari rilevati in conto economico sono inclusi nella voce “Costi del Personale” (nota 32).

 

Informazioni aggiuntive relative ai benefici successivi al rapporto di lavoro

Le perdite nette attuariali maturate nell’esercizio 2011 imputate direttamente a patrimonio netto ammontano a euro 80.647 migliaia (al 31 dicembre 2010 perdite nette per euro 21.618 migliaia).

Il valore cumulato nel patrimonio netto al 31 dicembre 2011, pari a perdite nette per euro 486.590 migliaia, di cui euro 486.562 migliaia di competenza del gruppo (al 31 dicembre 2010 perdite nette per euro 405.911 migliaia, di cui euro 405.889 migliaia di competenza del gruppo), risulta così suddiviso:

(in migliaia di euro)
 
 
Cumulato 31/12/2011
Italia Germania USA UK Altri paesi Totale
Fondi pensione - (10.267) (102.845) (368.267) (10.471) (491.850)
Piani di assistenza medica - - (10.708) - - (10.708)
TFR 15.968 - - - - 15.968
Totale Utili/(perdite) attuariali riconosciuti nel Patrimonio netto 15.968 (10.267) (113.553) (368.267) (10.471) (486.590)

 

Il dato include la parte di utili/(perdite) attuariali determinati in sede di transizione agli IFRS.

La suddivisione per paese al 31 dicembre 2010, anch’esso inclusivo della quota determinata in sede di transizione agli IFRS, era la seguente:

(in migliaia di euro)
  Cumulato 31/12/2010
  Italia Germania USA UK Altri paesi Totale
Fondi pensione - (8.924) (85.461) (307.234) (10.404) (412.023)
Piani di assistenza medica - - (9.689) - - (9.689)
TFR 15.801 - - - - 15.801
Totale Utili/(perdite) attuariali riconosciuti nel Patrimonio netto 15.801 (8.924) -95.15 (307.234) (10.404) (405.911)

 

Le principali assunzioni attuariali utilizzate al 31 dicembre 2011 e ai fini della determinazione del costo previsto per l’anno 2012 sono le seguenti:

 31 DICEMBRE 2011
 
Italia Germania Olanda UK USA
Tasso di sconto 4,60% 4,60% 4,60% 4,80% 4,60%
Tasso di inflazione 2,00% 2,00% 2,00% 3,00% -
Rendimento atteso delle attività - - 4,60% 5,77% 7,10%
Tasso atteso di incremento delle retribuzioni - 2,50% 2,00% 3,00% - 4,00% -
Tasso tendenziale dei costi per assistenza medica - iniziale  - - - - 7,50%
Tasso tendenziale dei costi per assistenza medica - finale  - - - - 4,50%

 

Le principali assunzioni attuariali utilizzate al 31 dicembre 2010 e ai fini della determinazione del costo per l’anno 2011 sono le seguenti:

31 DICEMBRE 2010
  Italia Germania Olanda UK USA
Tasso di sconto 4,75% 4,75% 4,75% 5,40% 5,10%
Tasso di inflazione 2,00% 2,00% 2,00% 3,30% -
Rendimento atteso delle attività - - 4,75% 6,56% 7,25%
Tasso atteso di incremento delle retribuzioni - 2,50% 2,00% 3,30% - 4,30% -
Tasso tendenziale dei costi per assistenza medica - iniziale - - - - 8,00%
Tasso tendenziale dei costi per assistenza medica - finale - - - - 4,50%

 

I tassi di sconto sono utilizzati nella valutazione dell’obbligazione e della componente finanziaria dell’onere netto corrente. Il gruppo ha selezionato tali tassi sulla base delle curve di rendimento di titoli a reddito fisso (Corporate bond) di primarie società (con rating AA+) alla data di valutazione dei piani.

Il tasso tendenziale dei costi per assistenza medica rappresenta l’incremento previsto dei costi di assistenza medica. Tale tasso è determinato sulla base dell’esperienza specifica del Settore e di vari trend, incluse le proiezioni dell’inflazione specifica nel settore dell’assistenza sanitaria.

Il tasso iniziale utilizzato rappresenta un trend di breve periodo basato sull’esperienza recente e sulle prevalenti condizioni di mercato. Il tasso finale utilizzato è un’assunzione di lungo periodo che tiene conto, tra gli altri, dell’inflazione nei costi di assistenza sanitaria sulla base dell’andamento generale dell’inflazione, dell’inflazione incrementale medica, delle tecnologie, dei nuovi farmaci, dell’età media della popolazione e del diverso mix dei servizi medici.

I tassi di rendimento attesi delle attività riflettono le stime sull’andamento dei tassi medi a lungo termine degli asset dei fondi pensione per tutta la durata dell’obbligazione. Il rendimento atteso è definito per ciascuna asset class (azionario, obbligazionario, cash, real estate) ed è al netto dei costi amministrativi previsti. L’andamento storico e la correlazione dei rendimenti, le stime sugli andamenti futuri e altri rilevanti fattori finanziari sono analizzati per verificarne la ragionevolezza e la coerenza.

Le rettifiche basate sull’esperienza passata, relative ai piani a benefici definiti, sono le seguenti:

(in migliaia di euro)
  31/12/2011 31/12/2010 31/12/2009 31/12/2008 31/12/2007
Rettifiche sulle passività dei piani - (Utili)/perdite (14.842) 19.295 942 (9.553) 16.097
Rettifiche sulle attività a servizio dei piani - (Utili)/perdite 36.985 (39.786) (56.158) 224.875 (744)

 

Le rettifiche sulle passività rappresentano la variazione della passività attuariale non derivante dalle modifiche delle ipotesi attuariali. Tipicamente, includono i cambiamenti della struttura demografica e retributiva. Dall'esperienza sono escluse le modifiche delle regole del piano (past service cost).

Le rettifiche sulle attività rappresentano la differenza tra il rendimento effettivo delle attività e il rendimento atteso all'inizio dell'anno.

 

Altri benefici

La composizione degli altri benefici è la seguente:

(in migliaia di euro)
 
31/12/2011 31/12/2010
Piani di incentivazione a lungo termine 7.659 57.847
Premi di anzianità 14.633 13.249
Benefici assimilati a indennità di fine rapporto - società non italiane 25.374 23.840
Altri benefici a lungo termine 20.898 19.969
 
68.564 114.905

 

I piani di incentivazione a lungo termine del management, pari a euro 7.659 migliaia (euro 57.847 migliaia al 31 dicembre 2010) sono relativi alla quota di competenza del periodo 2011 del piano approvato dal Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C S.p.A. del 3 novembre 2010 per il periodo 2011-2013 e destinato alla generalità dei dirigenti del Gruppo. Il decremento della voce rispetto al 31 dicembre 2010 è dovuto alla riclassifica del valore del piano di incentivazione (periodo 2009-2011) approvato dal Consiglio di Amministrazione di Pirelli & C. S.p.A. del 21 aprile 2009 e destinato a circa 90 senior manager, a debiti correnti verso dipendenti in quanto è stato maturato il diritto.