11. IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

11. IMMOBILIZZAZIONI IMMATERIALI

Presentano la seguente composizione e variazione:

(in migliaia di euro)
    31/12/2010 Diff. da conv. Variaz. area consolid. Incr.
Decr.
Amm.
Svalutaz. Altro
31/12/2011
Diritti di sfruttamento brevetti e opere d'ingegno 161 - - - - (130) - 0 31
Concessioni licenze marchi 7.634 526 159 316 (51) (554) - (132) 7.898
Avviamento 834.461 (490) - 86.127 - - (4.860) 84 915.321
Software applicativo 3.550 (29) 3 6.811 (4) (2.138) - 183 8.376
Altre immobilizzazioni immateriali 2.955 394 0 906 (48) (735) - (801) 2.672
   848.761 400 163 94.160 (102) (3.558) (4.860) (665) 934.299

 

La movimentazione dell’esercizio 2010 era la seguente:

(in migliaia di euro)
     31/12/2009 Diff. da conv. Attività operative cessate Incr. Decr. Amm. Altro 31/12/2010
Diritti di sfruttamento brevetti e opere d'ingegno 292 - - - - (131) 0 161
Concessioni licenze marchi 19.601 638 (12.099) 167 - (926) 253 7.634
Avviamento 1.017.855 71 (181.038) - (2.372) - (55) 834.461
Software applicativo 7.779 26 (3.731) 2.039 (2) (2.654) 93 3.550
Altre immobilizzazioni immateriali 1.947 24 (55) 2.622 (458) (655) (470) 2.955
   1.047.474 759 (196.923) 4.828 (2.832) (4.366) (179) 848.761

 

Per quanto riguarda la voce “avviamento”:

  • gli incrementi dell’esercizio 2011 sono correlati all’acquisizione delle società OJSC Kirov Tyre Plant e Amtel Russian Tyre, con sede in Russia: si rimanda al paragrafo “Aggregazioni aziendali” per maggiori dettagli;
  • la svalutazione si riferisce all’avviamento allocato alla cash generating unit Eco Technology, e al settore operativo “Altre attività”, rilevata a conto economico alla voce “Ammortamenti e svalutazioni”, e commentata di seguito.

La ripartizione dell’avviamento per settore operativo, le cash generating unit (CGU) a cui è stato allocato ai fini dell’impairment test e la configurazione di valore recuperabile utilizzato sono riportate nella seguente tabella:

(in migliaia di euro)
Settore operativo Cash generating unit 31/12/2011 31/12/2010 Valore recuperabile
Tyre Consumer 517.165 517.174 Valore d'uso
Tyre Industrial 312.420 312.427 Valore d'uso
Tyre Goodwill non allocato - acquisizione Russia 85.736 -  
Altre attività Eco Technology - 4.860 Valore d'uso

  915.321 834.461  

 

Il goodwill derivante dall’acquisizione in Russia, pari a euro 85.736 migliaia (al cambio del 31 dicembre 2011), non è stato per il momento allocato a nessuna CGU in quanto il suo valore al 31 dicembre 2011 è provvisorio, e sarà definito nel corso del 2012, come riportato nel precedente paragrafo “Aggregazioni aziendali”.

Al 31 dicembre 2011, l’avviamento è stato sottoposto al test di impairment (avvalendosi dell’ausilio di perizie redatte da terzi indipendenti), che consiste nella stima del valore recuperabile delle CGU e nel confronto con il valore netto contabile dei relativi beni, incluso l’avviamento.

Il valore d’uso corrisponde al valore attuale dei flussi finanziari futuri che si prevede saranno associati alle CGU, utilizzando un tasso che riflette i rischi specifici delle singole CGU alla data di valutazione.

Nell’applicare tale metodo il management utilizza molte assunzioni, tra le quali la stima dei futuri incrementi nelle vendite, dei flussi di cassa operativi, del tasso di crescita dei valori terminali e del costo medio ponderato del capitale (tasso di sconto).

Per quanto riguarda le CGU Consumer e Industrial, i flussi di risultato attesi fanno riferimento al “Piano Industriale 2012-2014” annunciato alla comunità finanziaria il 9 novembre 2011, e coprono un arco temporale di due anni (2012 e 2013); è stato ritenuto opportuno utilizzare un arco temporale di due anni in considerazione dello scostamento, per l’esercizio 2014, di alcune variabili tra quanto previsto dal management nel Piano Industriale e i dati di consenso dei principali analisti finanziari.

Relativamente alla CGU Eco Technology, i flussi fanno riferimento al “Piano Strategico 2012 - 2014 delle Business Unit Prodotti e Servizi per l’Ambiente” approvato dal CDA di Pirelli Eco Technology in data 7 novembre 2011, e coprono un arco temporale di tre anni (2012, 2013 e 2014).

E’ stato considerato inoltre il flusso ipotetico derivante dalla dismissione delle CGU al termine del periodo esplicito (assunto pari al valore attuale della rendita perpetua del flusso generatosi nell’ultimo anno oggetto di previsione).

I tassi di sconto, definiti come costo medio del capitale al netto delle imposte, applicati ai flussi di cassa prospettici, e i fattori di crescita utilizzati, sono riportati nella seguente tabella:

Settore operativo Cash Generating Unit 2011 2010
tasso sconto (WACC) tasso crescita ( g ) WACC -g tasso sconto (WACC) tasso crescita ( g ) WACC -g
Tyre Consumer 9,61% - 9,61% 8,06% - 8,06%
Tyre Industrial 9,61% - 9,61% 8,06% - 8,06%
Altre attività Eco Technology 8,60% 0,60% 8,00% 9,80% 2,00% 7,80%

 

In base alle risultanze dei test effettuati, non è emersa alcuna perdita di valore in relazione alle CGU Consumer e Industrial, mentre l’avviamento allocato alla CGU Eco Technology è stato interamente svalutato (euro 4.860 migliaia).

E’ stata inoltre effettuata un’analisi di sensitività dei risultati per le CGU Consumer e Industrial: in tutti i casi i valori d’uso rimangono superiori ai valori contabili anche assumendo una variazione dei parametri chiave quali:

  • una variazione dei tassi di sconto di 50 basis point
  • una variazione del tasso di crescita di 50 basis point.

L’incremento della voce “software applicativo”, pari a euro 6.811 migliaia, si riferisce principalmente al sistema Digital Innovation, per il quale sono state attivate due macro iniziative nell’area di knowledge management: la intranet di gruppo che dà accesso, oltre che alle informazioni aziendali, agli strumenti utili al lavoro (ad esempio applicazioni, kpi, alert, etc.) e il motore di ricerca enterprise.