38. IMPOSTE

Le imposte dell’esercizio risultano così costituite:

(in migliaia di euro)  
  2011 2010
Imposte correnti 164.546 150.979
Imposte differite (130.089) (13.621)
  34.457 137.358

 

La variazione delle imposte differite è dovuta principalmente all’iscrizione di imposte differite attive su perdite fiscali residue pregresse da consolidato fiscale (euro 128.092 migliaia) in capo a Pirelli & C. S.p.A. in seguito alla modifica della normativa fiscale, in merito all’utilizzo delle perdite, che ha da un lato limitato all’80% del reddito imponibile l’utilizzo delle stesse per ogni anno ma ha, dall’altro lato, esteso a tempo indeterminato il periodo di utilizzo delle perdite. L’importo si qualifica come evento non ricorrente.

La riconciliazione fra imposte teoriche e imposte effettive è la seguente:

(in migliaia di euro)  
  2011 2010
Utile/(perdita) al lordo delle imposte 475.108 365.427
Storno quota di risultato di società collegate e joint venture (2.903) (256)
A) Totale Imponibile 472.205 365.171
B) Imposte teoriche 169.248 124.080
Principali cause che danno origine a variazioni tra imposte teoriche ed effettive:    
Redditi non soggetti a tassazione (64.450) (39.278)
Costi non deducibili 49.093 42.735
Utilizzo di perdite pregresse (11.622) (38.764)
Imposte differite attive non riconosciute 16.670 7.556
Imposte non correlate al reddito e oneri per verifiche fiscali 31.519 53.801
Altro (27.908) (12.772)
C) Imposte effettive ante riconoscimento imposte differite attive su perdite pregresse consolidato fiscale italiano 162.549 137.358
Imposte differite attive su perdite pregresse (128.092) -
D) Imposte effettive post riconoscimento imposte differite attive su perdite pregresse consolidato fiscale italiano 34.457 137.358
Tax rate teorico (B/A) 36% 34%
Tax rate effettivo ante riconoscimento differite attive su perdite pregresse consolidato fiscale italiano (C/A) 34% 38%
Tax rate effettivo post riconoscimento differite attive su perdite pregresse consolidato fiscale italiano (D/A) 7% 38%

 

Il carico fiscale effettivo del gruppo per il 2011 ante riconoscimento delle imposte differite attive su perdite pregresse da parte di Pirelli & C SpA (pari a euro 162.549 migliaia) è attribuibile agli oneri fiscali del Settore Tyre (pari a euro 181.166 migliaia) a fronte di imponibili positivi delle relative consociate.

Esso riflette inoltre la contabilizzazione in capo a Pirelli & C. S.p.A. degli effetti positivi derivanti dall’opzione per il consolidato fiscale domestico.

Il dato di imposte recepisce anche i benefici derivanti dall’utilizzo di perdite fiscali pregresse e da redditi non soggetti a tassazione nonchè i costi relativi ad imposte non correlate al reddito quali IRAP e WHT.

Tenuto conto del riconoscimento delle imposte differite attive su perdite pregresse da parte di Pirelli & C S.p.A., il tax rate effettivo risulta essere pari al 7%.

Il carico fiscale teorico di gruppo è calcolato tenuto conto delle aliquote fiscali nominali dei Paesi nei quali operano le principali società del gruppo, così come sotto riportate:

  2011 2010
Europa    
Italia 31,40% 31,40%
Spagna 30,00% 30,00%
Germania 29,37% 29,41%
Gran Bretagna 26,50% 28,00%
Turchia 20,00% 20,00%
Nord America    
USA 40,00% 40,00%
Sud America    
Argentina 35,00% 35,00%
Brasile 34,00% 34,00%
Venezuela 34,00% 34,00%

 

L’aliquota fiscale nominale della Gran Bretagna si riduce dal 28% del 2010 al 26,50% del 2011 in linea con quanto statuito dalla normativa fiscale locale (Finance Act 2011).